• Home
  • Presentazione del volume West Star. La Stella d’Occidente a Bardolino il 13 settembre 2018

Presentazione del volume West Star. La Stella d’Occidente a Bardolino il 13 settembre 2018

Giovedì 13 settembre 2018 si è tenuta a Bardolino, la presentazione del volume West Star. La Stella d’Occidente. 

Il volume West Star. La Stella d’Occidente, parla del più importante bunker antiatomico in Italia. Si trova ad Affi, in provincia di Verona ed è stato attivo dal 1966 al 2007.

West Star. La Stella d’Occidente, è il primo libro che parla nel dettaglio del tema.

West Star, fu il Comando protetto più importante per la NATO nel sud Europa.

West Star, durante la Guerra Fredda, fu molto importante, sede di molte esercitazioni della NATO, come Display Determination, Wintex, Cinex, Dragon Hammer e Distant Hammer.

West Star, composta da 113 stanze, in oltre 13,000 metri quadrati, svolgeva 3 compiti: Comando, Controllo e Comunicazione. All’interno del bunker, in caso di conflitto atomico, si sarebbero gestite le operazioni, aeree, terrestri e navali della forze della NATO del sud Europa.

Nel bunker, in caso di conflitto, poteva contenere al massimo, 500 tra personale civile e militare della NATO.

Il sito, negli oltre 40 anni di vita, dal 1966 al 2007, fu sempre attivo, h 24. Una funzione molto importante che svolse West Star fu la difesa aerea dell’Italia, compito che fin dal tempo di pace è demandato alla NATO.

Un altro compito, fu un centro nodale delle comunicazioni tra i vari comandi italiani e della NATO nel sud Europa.

Nel volume oltre al testo scritto che parla della costruzione, delle funzioni strategiche e degli ultimi anni di vita della struttura, dal 2007 fino al 2018, quando West Star è divenuta di proprietà del comune di Affi.

Tra poco West Star, sarà aperta al pubblico per divenire un museo della Guerra Fredda.

 

West Star